Fuori Orario – Cose Mai Viste > Fondazione Prada

Luca Rossi in occasione della sua mostra personale presso la Galleria Six di Milano (16 dicembre, ore 18), torna alla Fondazione Prada (dopo gli interventi del 2015 e del 2019) con un progetto che si sviluppa nelle due sedi di Venezia e Milano. Questo nuovo progetto nasce dalla rielaborazione di frammenti di immagini che la stessa fondazione ha diffuso on-line negli ultimi anni. Luca Rossi anticipa questa pratica a partire dal 2009 nella convinzione che, se vediamo qualcosa sul nostro schermo, quella cosa è assolutamente e  necessariamente “reale”.

“Fuori orario” presenta alcuni interventi che è possibile vedere solo sul proprio schermo e due proposte che invece attivano lo spazio reale della fondazione. Un progetto installativo che nasce nel 2019 (Black Mirror) e la possibilità per chiunque di attivare lo spazio ordinando presso la fondazione una pizza o qualsiasi cosa su Amazon. Il possibile arrivo di “qualcosa” pone lo spazio espositivo in una condizione di costante attesa. L’arrivo delle pizze rompe la routine del museo e costringe ad uno spazio di confronto e riflessione. #byungchan sostiene che oggi la rivoluzione non sia possibile nella società della prestazione, perché non ci fanno pensare. Ecco che l’arrivo delle pizze, realizzato per la prima volta nel 2009 da Luca Rossi, apre uno spazio di pensiero e di decompressione. Allo stesso tempo i cartoni della pizza diventano il il supporto per opere che vengono finalizzate dagli stessi dipendenti della fondazione. I dipendenti sono invitati a scrivere sui cartoni “IMG” e quattro numeri della loro data di nascita, ognuna di queste opere assume come titolo “Se non capisci una cosa cercala su YouTube”.

Ecco che il cartone della pizza, scarnificato di qualsiasi contenuto, potremmo dire il contenitore “Ground Zero”  diventa il varco esclusivo per una sorta di Cappella Sistina contemporanea. Con il passaggio tra postmoderno e Altermoderno l’attenzione non è più posta sul contenuto, ed ecco il contentitore della pizza, ma sulla gestione delle informazioni. I cartoni della pizza non presentano l’ennesima opera d’arte, ma diventano un varco esclusivo per una lista di video che aumenta di ora in ora. Con il passaggio tra postmoderno e Altermoderno l’attenzione non è più posta sul contenuto, ed ecco il contentitore della pizza, ma sulla gestione delle informazioni. I cartoni della pizza non presentano l’ennesima opera d’arte, ma diventano un varco esclusivo per una lista di video che aumenta di ora in ora. 

Gli oggetti acquistati su Amazon e fatti recapitare presso la Fondazione Prada potranno essere ritirati dagli spettatori durante la mostra o alla fine di essa, come merce ordinaria o come opera unica di Luca Rossi. L’opera esisterà priva di qualsiasi autentica nella profonda convinzione che chiunque può essere “Luca Rossi” ossia chiunque può affrontare il nostro tempo come “spettatore attento” che può allenare costantemente il proprio senso critico. La “scelta dell’Opera” é lasciata allo spettatore che quindi dovrà riconsiderare i propri bisogni in relazione al concetto di opera d’arte. L’opera in questo modo andrà a mimetizzarsi nella quotidianità dello spettatore e sarà come una spia nascosta, uno stimolo nascosto per allenare nuovi occhi.

LUCA ROSSI 

Galleria Six – Milano > Piazzale Gabrio Piola 5 

16 Dicembre 2023 – Ore 18 

If you don’t understand something search for it on YouTube 

Installation view outside and inside the Fondazione Prada, Luca Rossi 2023.

This series of works was created in 2013 and opens up a kind of contemporary Sistine Chapel that can change from hour to hour.

By lefts hand fingertips

3 sculptures made with fingertips, saliva, dust, your screen, Luca Rossi 2023.

These works only live in the instant we see them on our screen, they are not manipulable.

Order a pizza or anything else on Amazon and have it delivered to Milan to Via Largo Isarco 2 at the Fondazione Prada

pizzas, pizza boxes, parcels, purchased items, employee collaboration, Luca Rossi 2023.

Black Mirror

air conditioners, visitor action, video, communication campaign, Luca Rossi 2019.

The black screens in many of the rooms of the Prada Foundation in Milan and Venice seem and become inexorably switched off. The black screen becomes a moment of decompression that can be investigated by recording with a mobile phone what happens inside it. The videos that viewers keep on their mobile phones will be an integral part of the project.

You don’t understand anything anymore

impossible sculptures that only live in the instant you look at them on your screen, Luca Rossi 2023.